nicdark_icon_close_navigation

Magazzino automatico

Il magazzino automatico è un impianto caratterizzato da un alto livello di automazione dei processi logistici interni. In un magazzino di questo tipo i diversi sistemi utilizzati per stoccaggio e movimentazione – sia quelli tradizionali che quelli automatici e digitali – risultano perfettamente integrati fra loro e complementari.

Modern automated warehouse management system.

A cosa serve un magazzino automatico

La principale prerogativa di un magazzino automatico è quella di rendere più veloci le diverse operazioni, dall’arrivo delle merci alla loro distribuzione, con effetti positivi sulla produttività, sulla qualità del servizio e anche sulla sicurezza del luogo di lavoro. Automatizzare infatti significa snellire i processi, ridurre il rischio di errori e mantenere un maggiore controllo su tutte le fasi di lavorazione.

Come funziona un magazzino automatico

Gli elementi costitutivi di un magazzino automatico sono essenzialmente tre:

  • le scaffalature, ovvero le strutture che servono a stoccare le merci. Le scaffalature sono installate in base alle esigenze del layout del magazzino, con il criterio di massima ottimizzazione delle aree disponibili;
  • i sistemi di movimentazione automatizzati, ovvero le attrezzature tecnologiche che consentono di automatizzare i flussi e i processi di magazzino;
  • i software di magazzino SGM (o WMS).

Per un’ottimale gestione del magazzino è fondamentale che ciascuno di questi tre componenti sia progettato e realizzato in base alle esigenze della tipologia di attività e della configurazione (anche spaziale) del magazzino. Adottare soluzioni personalizzate è certamente raccomandabile per ottenere le migliori performance possibili da un magazzino.

I vantaggi di avere un magazzino automatico

I vantaggi del magazzino automatico possono essere riepilogati nei seguenti punti:

  • maggiore efficienza: ottimizzazione delle attività di ricezione, stoccaggio, ricerca, prelievo, evasione ordini, monitoraggio delle scorte ed ogni altra operazione di magazzino;
  • minore probabilità di errore: sia che si tratti di errori umani che di danni occorsi durante la movimentazione;
  • riduzione dei costi: l’investimento iniziale viene velocemente ammortizzato dalla drastica diminuzione dei costi di servizio;
  • ottimizzazione dello spazio: grazie all’impiego di impianti in grado di uniformarsi alle esigenze del layout di magazzino;
  • maggiore livello di sicurezza: grazie alle procedure standardizzate e ai sistemi di stoccaggio automatici;
  • maggiore reattività e flessibilità: i magazzini automatici sono più adattabili alle esigenze specifiche delle attività e maggiormente rispondenti ad eventuali cambiamenti in corsa;
  • miglior visibilità di merci e prodotti e maggior facilità nel trovare i colli;
  • migliore gestione dell’inventario: si può consultare in tempo reale tenendo costantemente monitorati e tracciati tutti i prodotti e le scorte;
  • produzione costante: importante riduzione dei rallentamenti e delle interruzioni dei flussi di lavoro.
Icube-food-products.26
miniload2018
magazzino-automatici-a-trasloelevatore

Tipologie di magazzino automatico

A seconda delle necessità proprie del magazzino, del tipo di merci, della loro modalità di stoccaggio e rotazione è possibile avvalersi di quattro fondamentali tipologie di magazzino automatico:

  • Magazzino Verticale, munito di cassetti traslanti che offrono la possibilità di estrarre vassoi per il picking in vista del successivo stoccaggio dei colli;
  • Miniload, ideale per spostare carichi leggeri; può essere a colonna doppia o singola e ha una configurazione a ripiani orizzontali suddivisi fra loro da corsie molto strette, nelle quali si sposta il trasloelevatore. I miniload servono a prendere le unità di carico immagazzinate nelle scaffalature e portarle nell’area deputata al prelievo, all’imballaggio o alla spedizione;
  • Trasloelevatore: serve alla movimentazione di pallet o carichi pesanti, ed è dotato di scaffalatura singola oppure a multipla profondità.
  • Shuttle: provvisto di navette che si spostano nelle corsie tra le scaffalature per prelevare e trasportare le merci verso un ascensore collocato sul margine del corridoio, dove poi vengono calate fino al punto di prelievo.

Qualunque sia il tipo di sistema di cui si decide di avvalersi, l’ausilio di tecnici specializzati rimane fondamentale in magazzino per le attività di supervisione e pianificazione dei processi digitali.

Software e magazzini automatici

Un magazzino automatico funziona esclusivamente grazie all’integrazione con un software gestionale, che è composto da:

  • software di controllo, per la programmazione delle operazioni svolte dalle macchine preposte alla movimentazione delle merci;
  • software per la gestione del magazzino (WMS) che prende in carico la mappatura del magazzino, il monitoraggio in tempo reale della collocazione dei prodotti, delle scorte e dell’inventario.
alfa

CLS iMation e magazzini automatici

Per chi necessita di soluzioni di stoccaggio personalizzate, progettate a partire da esigenze specifiche, CLS iMation è a completa disposizione, con la possibilità di sviluppare sistemi automatici su misura per qualsiasi tipologia di business.

Per ulteriori informazioni o per ottenere una consulenza, contatta gli specialisti di CLS iMation compilando il box sottostante, oppure rispondi al questionario iMation per ottenere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

HAI BISOGNO DI UN AIUTO? CONTATTACI








    Accetto di ricevere da CLS informazioni di marketing tramite email


    Contattaci